GEAGEA

Tag : pulizia pietre

MARMO

Con questo termine in ambito commerciale viene indicato anche quel gruppo di rocce calcaree sedimentarie suscettibili di lavorazione e lucidatura, come i calcari, il travertino, il botticino. In realtà il marmo sarebbe una roccia di origine metamorfica derivante da calcari più o meno puri ricristallizzatisi per effetto del metamorfismo appunto tramite reazioni chimico-fisiche e in condizioni di temperatura e pressioni particolari.

Per la pulizia di fondo di materiali calcarei non lucidati si possono usare detergenti alcalini, mentre è assolutamente sconsigliato l’uso di detergenti acidi che vista la particolare sensibilità ad agenti chimici aggressivi del marmo mi possono compromettere la trasparenza e la brillantezza della superficie.

Per quanto riguarda le superfici lucidate è da utilizzare un detergente a pH neutro o controllato

Per quanto riguarda la lucidatura può essere effettuata o a piombo, o tramite dischi diamantati o per mezzo della cristallizzazione.

GRANITO

Il granito è una roccia ignea intrusiva spesso usata come materiale nell’edilizia e principalmente per piane e pavimenti. Oggi giorno viene utilizzata molto meno però non è raro trovarsi nella situazione di dover pulire o trattare una superficie costituita da questo materiale appunto perché sebbene oggi sia un po’ fuori moda nei decenni passati era decisamente di tendenza.

Oltre alle caratteristiche tecniche ovvero una gran compattezza, durezza, resistenza al logoramento e alla compressione e una bassa porosità, possiamo riassumere che la sua composizione è caratterizzata da una forte presenza di minerali di silicio.

Queste informazioni sono importanti perché sono la base per sapere come comportarci qual’ora ci trovassimo di fronte a una superficie in granito. Saremmo certamente spinti a pulire e trattare il granito come fosse un marmo ma avendo una composizione differente certamente necessitano anche di accortezze differenti.

PIETRE NATURALI SILICEE

È un gruppo che comprende famiglie di rocce costituite prevalentemente da minerali ricchi in silicio (quarzo, feldspati, micche) di medio-alta durezza.

A differenza delle pietre calcaree, grazie alla natura acida del silicio, le pietre silicee non reagiscono in presenza di acidi.

Date queste caratteristiche del materiale sembra chiaro che la pulizia è alquanto agevole perché non presenta grosse controindicazioni per i detergenti da usare. Ricordiamo solo di utilizzare prodotti base acida per togliere sporco incrostato e basica per l’unto.

CONSIGLI UTILI SUL MARMO E GRANITO

In Italia, soprattutto negli anni trascorsi, c’è stato un predominante gusto per le pietre. Ci troviamo dunque sia in casa che nei luoghi pubblici delle belle superfici in marmo, granito e quant’altro.

Queste pietre oltre ad avere un valore in sé e ad essere molto belle sono anche piuttosto delicate nonostante le loro proprietà tecniche di durezza e resistenza suggeriscano il contrario. Infatti essendo di base composte da calcari sono soggette ad attacchi acidi. Vengono rovinate dalle piogge se si trovano all’esterno o da acidi casalinghi se si trovano all’interno.

Per valorizzare queste superfici, per vederle sempre belle e splendenti, dobbiamo pulirle con detergenti neutri o leggermente basici, altrimenti andremo ad offendere la piombatura del marmo o granito che sia. Inoltre per ripristinare una superficie già alterata dobbiamo ricorrere a specifici trattamenti. La piombatura è uno di questi e sicuramente il più costoso, tuttavia può essere sostituito con eguale effetto dalla cristallizzazione per i marmi e dalla levigatura con punte diamantata per i graniti.

Come in ogni altra situazione però la miglior cura resta la prevenzione, quindi il consiglio che possiamo darvi è di pulire regolarmente i vostri pavimenti ma evitate di usare prodotti a base acida.